Diversamente Speleo Etna: la testimonianza di Francesco

Una decina di persone con patologie psichiatriche e un ragazzo in sedia rotelle hanno partecipato ad una escursione sull’Etna organizzata dagli speleologi del Gruppo Grotte CAI di Catania. L’iniziativa rientra in un circuito nazionale “ Diversamente Speleo” dove gli speleologi si mettono a disposizione di persone disabili per far loro provare la bellezza della natura.
Un’ escursione dove i volontari del Gruppo Grotte CAI di Catania hanno letteralmente portato di peso il giovane in sedia a rotelle ( Francesco, ormai anche lui uno speleologo) e seguito con attenzione le persone con patologie psichiatriche della comunità Noema di Sant’Agata Li Battiati (CT). A seguire le persone con patologie psichiatriche c’erano anche diversi operatori della comunità Noema. All’iniziativa è stata organizzata dal direttore del Gruppo Grotte CAI di Catania Giuseppe Priolo e da Alessandra Geraci una speleologa-psicologo, hanno partecipato anche speleologi di altre zone della Sicilia.

Cari amici,
vi voglio ringraziare e dirvi quanto mi avete regalato giorno 13, giorno del mio compleanno, non avrei mai immaginato di poter fare una esperienza simile, in quel momento avete fatto scomparire come x incanto la mia disabilità e io con Voi ho camminato e sono sceso in grotta con le vostre gambe. Mi sono molto emozionato, quando scesi in grotta il direttore Giuseppe mi ha suggerito di ascoltare la voce della grotta e di toccarne con la mano la volta per sentire i “denti di cane” di cui era ricoperta. La grotta del “Fico Sarbaggiolo” ci ha accolto con un intenso profumo, un misto di roccia vulcanica, un luogo veramente da scoprire, con la dettagliata spiegazione del direttore, sono entrato in simbiosi con la grotta, formatasi 1700 anni fa. L’abbraccio buio e roccioso della grotta e stata una forte emozione mai provata e spero di poterla ripetere presto. Le due pietre raccolte dal direttore per me, una liscia e levigata che soltanto le alte temperatura e pressioni possono riuscire formare e l’altra brillante e luminosa, sono il ricordo tangibile di questa escursione che mai dimenticherò.

La giornata si è conclusa con la bellissima notizia che anche io sono entrato a far parte della grande famiglia del Gruppo Grotte Catania, di questo devo ringraziare di cuore il direttore Giuseppe Priolo, il ringraziamento si estende a tutti quanti Vincenzo, Giuseppe 118, Alessandro, Giovanni, Nino, Vita, Concetto e per finire la mia cara amica dr.ssa Alessandra Geraci perché proprio grazie a lei ho conosciuto tutti Voi.

La lezione che ho ricevuto da questa esperienza è che nulla è impossibile all’uomo soprattutto se è circondato da veri amici, grazie
Francesco

10452349_908249685868533_1100110731859655225_n 10425507_909024032457765_557838709381989594_n

Diversamente Speleo Sicilia 2014

Il 7 marzo 2014 il Gruppo Grotte Catania organizza un incontro importante “Diversamente Speleo” seguito da una cena/grigliata speleo-sociale presso la Comunità “Noema”, S. Agata Li Battiati (CT). Presentazione del progetto e nozioni di speleologia (proiezioni di foto di grotte e di cavità vulcaniche) ai pazienti con disabilità psichiche a cura del direttore Giuseppe Priolo, Si deciderà insieme la data per il passo successivo: la grotta. Chi vuole può associarsi.