Eventi 2018

  • dom
    29
    Lug
    2018

    Diversamente Speleo Sicilia 2018

    Domenica si svolgerà la manifestazione Diversamente Speleo presso le grotte  della Catanese I e II. Ci troviamo in località Ragalna nel comune di Catania a circa 900 m s.l.m.

    Si tratta di grotte di scorrimento lavico originatesi da eruzioni datate a circa 500 a.C. dell’apparato eruttivo Monte Arso (1102 m s.l.m.)

    Le grotte si trovano all’interno di un folto bosco di roverelle, lecci, terebinti e bagolari e un tipico sottobosco di specie arboree caratterizzato da citisi (volgarmente chiamata in vernacolo “Mollechina”, da cui deriva in parte il nome della contrada: Passo della Catanese-Mollechina), rose canine e pungitopo. Non mancano le tipiche formazioni laviche quali lave a corde, canali di lava, lastroni e quant’altro. 

    Il nome delle cavità deriva da una leggenda che narra di una donna catanese che venne uccisa in grotta da una banda di briganti allo scopo di reperire la refurtiva nascosta all’interno della grotta.  Si presentano con due ingressi distinti e separata giacenti l’uno accanto all’altro ma entrambi i corridoi facevano parte di un unico grande ambiente che poi è collassato. 

    La prima, di maggior interesse, è lunga circa 127 metri ed è caratterizzata  da una maestosa sala centrale a forma di campana, alta circa 10 metri con vari crolli sul pavimento. La grotta prosegue verso una piccola strettoia dove sarà possibile ammirare le classiche stalattiti di rifusione, rotoli di lava e persino del guano di pipistrelli  in quanto la cavità viene utilizzata come ricovero per l’ibernazione di Myotis e Miniotteri. LG

  • dom
    24
    Giu
    2018

    DIVERSAMENTE SPELEO ABRUZZO, LAZIO E ITALIA CENTRALE 2018

    Carissimi Speleo Amici, quest'anno Diversamente Speleo Abruzzo, Lazio e Italia Centrale si svolgerà presso le grotte di Val De Varri, il 24 Giugno.

    Se anche tu vorrai condividere questa giornata di festa, in compagnia di tanti amici provenienti dalle diverse parti d’Italia, ti chiediamo di comunicarci la tua adesione.

    Raggiungi su internet questo indirizzo e compila con i tuoi dati:

    https://goo.gl/forms/ztgXdzI8qaSC8i8r1

    E riceverai una mail di conferma.

    Venite, vi aspettiamo tutti!

    SCARICA IL DOCUMENTO UFFICIALE CON TUTTI I DATI E LA GUIDA SU COME ARRIVARE!

    Documento Ufficiale DS 2018

     

    Saremo ospiti del comune di Pescorocchiano, in provincia di Rieti. 

    Ci troveremo immersi nel verde, circondati dagli alti ammassi montuosi dell'Appennino laziale.

    La grotta di Val De Varri è uno dei principali inghiottitoi dei monti Carseolani; esplorata per la prima volta nel 1929 è stata aperta al pubblico nell’anno 2003 ed ha uno sviluppo sotterraneo di 1800 metri, percorso quasi per intero dall’acqua. E' anche classificata come sito di interesse comunitario per la sua valenza archeologica, per i ritrovamenti di graffiti rupestri risalenti all'età del bronzo.

    Attendiamo il contributo di tutti per ogni aspetto della manifestazione, dalla consueta colazione speleo all'accompagnamento degli ospiti, alla gestione dell'area ristoro e dell' intrattenimento a fine giornata!

  • dom
    27
    Mag
    2018

    Diversamente speleo Salerno 2018

    L’evento è programmato per domenica 27 maggio 2018 con inizio alle ore 9,30 e appuntamento nel piazzale antistante le grotte Pertosa-Auletta, site in località Muraglione a Pertosa, presso il punto informazioni che sarà allestito per l’occasione. Per l'occasione sono state allestite all'interno della grotta delle tabelle descrittive con scrittura in braille donate dagli speleologi alla fondazione Mi DA.

    In considerazione del riscontro ottenuto il Gruppo Speleologico del C.A.I. Salerno ha deciso di replicare la manifestazione rivolgendo la sua attenzione a situazioni e persone che vivono altre condizioni di disabilità: para-atleti delle varie discipline sportive e persone con disabilità nella vista: ciechi e ipovedenti. Per tale motivo la manifestazione quest’anno si intitolerà “IN ASCOLTO DEL SILENZIO”, e sarà incentrata sull’obiettivo di dimostrare che la bellezza della natura è percepibile attraverso tutti i nostri sensi anche a costo di superare barriere a primo acchito insormontabili. E quale luogo, con il suo ambiente impervio, i suoi rumori, i suoi respiri costituisce l’ambiente più idoneo per questo esperimento se non LA GROTTA?

 

 

I commenti sono chiusi