Testimonianza di una mamma speleodiversa

Diversamente Speleo…un’idea nata dentro la testa di un gruppetto di speleo-amici che avevano in comune un sogno: “la grotta per tutti”.
La tenacia, la convinzione, la determinazione, la condivisione hanno trasformato il sogno in realtà. Nulla è impossibile per chi, come me, crede che siamo tutti uguali sotto lo stesso cielo, che i limiti esistano solo nella nostra mente, nella nostra incapacità di guardare oltre i nostri personalismi e le nostre paure.
Diversamente Speleo non nasce come terapia, ma come puro divertimento in un clima di gioiosa condivisione e spensieratezza, all’interno di un ambiente che suscita un’infinità di sensazioni nuove, inesplorate.
Dalle Grotte di Bellegra nel 2012, alle Grotte di Frasassi nel 2013, Diversamente Speleo 2014 si estenderà a tutta l’Italia, dove si sta lavorando alacremente e in un clima di grande fraternità.
Il mio impegno personale, come quello degli ideatori, si concretizza in massima parte nel coordinamento, nel sostegno alle diverse realtà regionali, ma soprattutto nella testimonianza che tutto può diventare possibile quando si crede in un’ideale profondo: la diversità non esiste, esiste solo l’unicità di ciascun uomo che rende il nostro mondo più ricco e per questo irripetibile!

Il video che segue è la testimonianza di Tatjana, la mamma del piccolo speleo Aurelio: il nostro augurio? Che tante mamme possano seguire il suo esempio e il suo coraggio!

Alejandra Meda (Gruppo Speleologico GES –CAI Pescara).

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi